Società trasparente

Whistleblowing (segnalazioni)

Il Whistleblowing è adottato per consentire la segnalazione di condotte illecite da parte dei dipendenti di Farma.Li, di cui siano venuti a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro, e dei lavoratori e collaboratori delle imprese fornitrici di beni e servizi, nell’ipotesi in cui le segnalazioni riguardino illeciti o irregolarità relativi all’attività svolta da Farma.Li.

La Società ha disciplinato la misura del whistleblowing nelle Misure organizzative per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza, di cui si riporta l’estratto. Chi può segnalare

  • dipendenti della Società;
  • lavoratori autonomi che svolgono la propria attività presso la Società;
  • liberi professionisti e consulenti che prestano la propria attività presso la Società;
  • volontari e tirocinanti (retribuiti e non) che prestano la propria attività presso la Società;
  • persone con funzioni di amministrazione, direzione, controllo, vigilanza e rappresentanza (anche di mero fatto) della Società;
  • lavoratori o collaboratori di imprese fornitrici di beni e servizi o che realizzano opere per la Società
Che cosa è possibile segnalare
  • illeciti civili, amministrativi, penali e contabili;
  • condotte illecite rilevanti ai sensi del D.Lgs. n.231/2001, o violazioni del Modello 231/2001;
  • illeciti commessi in violazione della normativa europea indicata nell’allegato 1 del D.Lgs. n.24/2023 e delle disposizioni nazionali attuative di tale normativa (si tratta di norme afferenti i seguenti settori: contratti pubblici; servizi, prodotti e mercati finanziar e prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo; sicurezza e conformità dei prodotti; sicurezza dei trasporti; tutela dell’ambiente; radioprotezione e sicurezza nucleare; sicurezza degli alimenti e dei mangimi e salute e benessere degli animali; salute pubblica; protezione dei consumatori; tutela della vita privata e protezione dei dati personali e sicurezza delle reti e dei sistemi informativi);
  • atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’Unione Europea;
  • atti od omissioni che compromettono la libera circolazione delle merci, delle persone, dei servizi e dei capitali;
  • atti o comportamenti che vanificano l’oggetto o la finalità delle disposizioni dell’Unione Europea nei settori indicati ai punti precedenti
Che cosa NON è possibile segnalare
  • contestazioni, rivendicazioni o richieste legate ad un interesse di carattere personale, o che attengono esclusivamente a rapporti individuali di lavoro con la Società o con figure gerarchicamente sovraordinate;
  • violazioni le cui procedure di segnalazione siano già disciplinate da atti dell’Unione Europea o da atti nazionali attuativi;
  • violazioni in materia di sicurezza nazionale, appalti relativi ad aspetti di difesa o sicurezza nazionale, a meno che tali aspetti non risultino disciplinati da atti dell’Unione Europea
Obbligo di riservatezza

L’identità del segnalante ed il contenuto della segnalazione non possono essere rivelate a persone diverse da quelle competenti a ricevere o a dare seguito alle segnalazioni.

La segnalazione è sottratta all’accesso agli atti amministrativi e al diritto di accesso civico generalizzato.

La protezione della riservatezza è estesa all’identità delle persone coinvolte e delle persone menzionate nella segnalazione fino alla conclusione dei procedimenti avviati in ragione della segnalazione, nel rispetto delle medesime garanzie previste in favore della persona segnalante.

Misure di protezione

Al segnalante e ai soggetti indicati all’art.3, comma V, del D.Lgs. n.24/2023 sono garantite:

  • il divieto di ritorsione a causa della segnalazione (ad es. licenziamento, sospensione, misure disciplinari, discriminazione ecc…);
  • misure di sostegno da parte di Enti del terzo Settore inseriti nell’elenco pubblicato da ANAC;
  • limitazioni di responsabilità per violazione di segreto d’ufficio e/o professionale, violazione del diritto d’autore, della protezione dei dati personali o per informazioni lesive della reputazione della persona coinvolta nella segnalazione.

Quanto sopra a condizione che al momento della segnalazione vi sia fondato motivo di ritenere che le informazioni sulle violazioni siano vere, e che le segnalazioni NON rientrino nelle casistiche sopra indicate (Che cosa NON è possibile segnalare).

Segnalazioni interne

Responsabile della gestione dei canali di segnalazione interna è il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT), Dott.ssa Susanna Fornai.

Le modalità di segnalazione interna sono le seguenti:

  • SEGNALAZIONI SCRITTE (mediante piattaforma informatica)
  • Per l’invio delle segnalazioni al RPCT di Farma.Li. utilizzare l’applicazione informatica “Whistleblower” raggiungibile al seguente link ( https://farmaciecomunalilivorno.segnalazioni.net/ )
Segnalazioni esterne

Ai sensi dell’art. 6 del D.Lgs.n.24/2023, le segnalazioni esterne verso l’ANAC sono consentite solo se ricorre una delle seguenti condizioni:

  • I canali interni non risultano attivi o non sono conformi a quanto richiesto dal Decreto;
  • Il segnalante ha già effettuato una segnalazione interna e la stessa non ha avuto seguito;
  • Il segnalante ha fondati motivi di ritenere che se effettuasse una segnalazione interna, alla stessa non sarebbe dato efficace seguito o detta segnalazione potrebbe determinare il rischio di ritorsione;
  • Il segnalante ha fondato motivo di ritenere che la violazione possa costituire un pericolo imminente o palese per il pubblico interesse.
Le modalità di segnalazione esterna sono le seguenti:
  1. Piattaforma informatica, accessibile cliccando sul link reperibile alla pagina dedicata del sito dell’Autorità: https://www.anticorruzione.it/-/whistleblowing;
  2. Servizio telefonico con operatore, con successivo inserimento sulla piattaforma informatica di cui sopra;
  3. Incontri diretti fissati entro un termine ragionevole, con successivo caricamento sulla piattaforma informatica.
CONTATTI SEDE LEGALE: PIAZZA GRANDE, 38 - LIVORNO 57123 - TEL 0586891711 FAX 0586828876 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PI 01663150496 C.S. EURO 605.000,00 INT. VERS. ISCRITTA AL REGISTRO DELLE IMPRESE DI LIVORNO IL 06/05/2010 NUM. 146923
Seguici su